Il mio nome è Norman Bates

Gentile sig. Pereira,
la resistenza al brutto è una delle forme più importanti di resistenza. Questa sua iniziativa non fa che rafforzare in me l’ammirazione che suscitarono le sue vicende.
Mi proporrei pertanto di inviarle, ove trovassi lo spunto, le mie riflessioni di ex galeotto, psicoanalista profondamente innamorato della politica nel senso nobile del termine. Sarò onorato se Lei vorrà pubblicarle nel suo blog. So di non aver buona fama con il mio vero nome, ma con quello con cui sono conosciuto in questa mia nuova vita vorrei apparire il meno possibile. Mi azzarderei, pertanto, ad utilizzare, per la prima volta da quando sono in questo Paese, quello che mi fu dato all’atto del mio apparire al mondo.

Il suo devoto ammiratore
Norman Bates

Internauti, internati, interisti: alle urne!

giugno 8, 2011 | 1 Comments

Gentilissimo sig. Pereira, un vento caldo si è levato dalle coste del Nord-Africa e di tutto il Medio Oriente e arriva fino alle coste settentrionali del Mediterraneo. Non crede? E’ un vento che non porta...

Read More →

Gentilissimo sig. Pereira, ricorda il sciur Brambilla? Era, costui, un industrialotto di quella vasta zona dove i toponimi sembrano imperativi plurali (Seriate, Gallarate, Besate e via comandando). Grande lavoratore, veniva dalle miserie del dopoguerra. Lavorando,...

Read More →
Trabant, automobile DDR

La strategietta della tensioncina

maggio 27, 2011 | 7 Comments

Arma della disperazione contro Pisapia C’era una volta IL MURO. Piazzato nel centro dell’Europa divideva il mondo in due. Di qua: il Capitalismo. Di là: il Comunismo. C’erano due Superpotenze: USA e URSS. E poi...

Read More →
no image

L’uccisione di Bin Laden

maggio 18, 2011 | 0 Comments

Gentilissimo sig. Pereira, d’accordo: la morte di Bin-Laden non è una morte che ci fa disperare. Ma nemmeno per la quale fare festa come fosse una vittoria alla finale del super-bowl. Un altro miserabile “principe...

Read More →
no image

Due eventi

maggio 12, 2011 | 1 Comments

Gentile sig. Pereira, mi permetto di scriverle perché la so sufficientemente vecchio per aver già sentito parlare di me. Sono Norman Bates e le mie vicende furono piuttosto note, alcuni decenni orsono, grazie alla loro...

Read More →