Io sono Pereira

Qualche anno fa, Antonio Tabucchi scrisse un libro intitolato “Sostiene Pereira“, che racconta di un vecchio giornalista, vedovo, che sembra non avere più niente da chiedere alla vita.
Incrociando la sfrontata e coraggiosa vicenda di Monteiro Rossi – un giovane oppositore del regime fascista di Salazar nel Portogallo degli anni ‘30 – Pereira vive un’inesorabile trasformazione che cambia il suo destino da quello di uomo vinto, avviato alla fine triste dei suoi giorni, in quello di orgoglioso difensore del diritto insopprimibile della libertà di espressione.
Bene, quel giornalista sono io…
ero vecchio ma come vedete non sono ancora morto.

I ragazzi mi hanno chiesto di leggere alcuni passi del libro per trasformarli in contributi per la radio. I passi che abbiamo scelto sono quelli che – disseminati elegantemente dall’autore del libro lungo il racconto – mostrano come maturò dentro di me la ribellione al sopruso e all’ingiustizia che mi fece scoprire la mia coscienza civile e politica e mi portò verso l’esilio.

Pereira

Pillole audio

Comments are closed.