Aveva ragione Grillo

By Pereira | Politica

Quell’applauso mi ha gelato.

Tutti sanno, tutti sapevano dentro l’aula del Senato – l’assemblea che la Costituzione vorrebbe formata dagli uomini più saggi del Paese. Sapevano che Di Girolamo è stato eletto materialmente dalla ‘ndrangheta, tanto da essere trattato dai mafiosi come un lacché.

E il giorno delle sue dimissioni, più di metà di quegli uomini, che si vorrebbero integerrimi a differenza del fantoccio dei mafiosi, gli tributano un applauso.

Cosa pensano gli elettori dei senatori di destra plaudenti? Sono d’accordo?

Pensare che mezzo senato applaude un mafioso dimissionario significa avere almeno mezzo senato pieno di mafiosi, camorristi e ‘ndranghetisti.

Quando Grillo sostenne questa tesi la trovai esagerata, inverosimile.

Aveva ragione lui. Senza “forse”.

Pereira


Pereira su twitter. Segui Pereira su Twitter
Ultimo tweet: E se governassero come presentano le liste?
Pagina Facebook di Radio Pereira. Segui Radio Pereira su Facebook
Oltre 1600 fan, la bacheca è aperta a tutti
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Segnalazioni e piccoli omaggi.

LE NOSTRE RUBRICHE IN RADIO

Like this Article? Share it!

About The Author

Pereira
Della prima parte della mia vita, molti di voi già sapranno grazie ad Antonio Tabucchi, della seconda invece pochi sanno. Per carità, non che ci sia molto da dire ma visto che i ragazzi della redazione insistono... Venni qui dopo un lungo peregrinare da un paese all’altro, fuggendo da quel paese senza libertà che era diventato il mio paese, il Portogallo, negli anni ‘30. Arrivai subito dopo la guerra e mi trovai così bene da decidere di rimanere. La gente allora era accogliente, nel paese si respirava – grazie al clima di dopoguerra – una voglia straordinaria di fare, di ricostruire e anche io diedi il contributo. Oggi si direbbe che lo diedi da “straniero”, da “migrante”. Ma ero poi così straniero, cioè “estraneo” a questo paese? forse no, visto che sono ancora qui e considero questo paese come l’altra mia patria. Vedi anche questo post

42 Responses to Aveva ragione Grillo

  1. Andrea zucchi says:

    Mio Dio che vergogna…

  2. rita says:

    che purtroppo mi tocca lavorare in un sistema di regime russo sei guardata a vista se no via licenziato grazie al nuovo regalo che il nostro padrone ci ha fatto modificando e rendendo nullo l’art.18.
    questi sono una banda di ladri si sentono cose qui dentro da brivido.tipo ora l’italia la abbiamo in mano noi lo metteremo nel cu…..a tutti sti str…..
    robe assurde.ho paura per me e la mia famiglia questi sono tutti mafiosi,de girolamo? un pesce piccolo da dare in pasto al popolo x far credere….il marcio è qui dentro fra noi

  3. GIUSEPPE says:

    il “sig.” Grillo è solo un avanzo di cabaret, forse ancora bravo a fare il giullare o il buffone di corte
    per racimolare quattrini partlando di politica alla
    faccia dei fessi che l’applaudono.

  4. tamarindi says:

    vorrei avere vostre spiegazioni in merito alla candidatura di Formigoni alle elezioni regionali in Lombardia per la quarta volta: esiste ancora la legge del 2004 che limita il numero di volte a due?

    nessuno ne parla o contesta.

    grazie per una risposta.

  5. fausto says:

    io però non ho capito:
    nessuno che chiarisca il vero problema e cioè se il Di Girolamo ha fatto carte false per essere eletto (residenza falsa) non si può dimettere in quanto la sua elezione è nulla, cioè DEVE quantomeno restituire i lauti stipendi arraffati, poi ci sediamo e discutiamo altri problemi.

  6. nel nome del popolo sovrano says:

    Sarebbe opportuno che sua eccellenza il senatore Di Girolamo restituisse al popolo sovrano tutti gli stipendi percepiti da senatore (con annessi e connessi ivi incluse le bottiglie di brunello e sassicaia tracannati nelle mense del senato alla faccia degli italiani)

  7. pierangelo says:

    penso purtroppo che il peggio debba ancora arrivare; inoltre il PDL dirà che le dimissioni di Di Girolamo sono la dimostrazione che il PDL è un partito pulito che caccia i corrotti!
    Rivoluzione e teste tagliate non c’è altra via

  8. Giuseppe Di Gaetano says:

    Al di là della legittima e a dir poco indignazione, di che cosa oggi ci si meraglia ancora? E’ il caso di dire senza ironia ma con profonda convinzione <> e fuor di metafora meno male che c’è un presidio saldo e integerrimo come il Quirinale. Sono dell’opinione che la “desertificazione” prosegue la sua lenta ed inesorabile avanzata ed il baratro si avvicina paurosamente.Prima del popolo c’è la legge. God save the land.

  9. Alfred says:

    Condivido in pieno, ma ogni giorno da quando è in vita questo governo, ci accorgiamo che i diversi: Grillo, Di Pietro, a volte i Radicali, anche i cosiddetti Komunistelli, ora anche il De Magistris, hanno tutti ragione. Il modo di agire di chi ci governa nel fare dell’applicazione della legge 2 pesi e 2 misure sta diventando sempre più disgustoso e invivibile, come quando si vantano di aver risolti problemi come la spazzatura, quando c’è ancora gente che si lamenta li dove hanno deciso di ammucchiare i rifiuti e in Abbruzzo dove la gente si ribella perché dopo quelle poche case, hanno abbandonato una città, sotto le macerie. E la gente anche la non può più tollerare questa continua pubblicità ingannevole a proprie spese. e Tutto che non funziona. E tutti tacciono, nessuno può parlare, perché non si deve sapere. Televisioni e giornali. Quando dobbiamo tollerare tutto questo, visto che abbiamo solo un’arma(per quel che vale): il voto??

  10. mustafà says:

    ero convinto a votare per la sinistra perchè sono sempre stato della sinistra,solo che c’è un problema,stimo tanto di pietro e il suo partito ,il quale dice di essere composto da persone trasparenti e leali,ma quando vedo i manifesti nella città di napoli con volti iscritti nel suo partito arrecanti la scritta di votare per lui riportando la dicitura”lealtà e trasparenza,quando poi conosco benissimo il personaggio che lavora ,si fa per dire in una importante azienda ospedaliera,il quale leale,come posso tollerare,che la mattina arriva in ospedale con giornale sotto al braccio,facendosi una piruè,senza sapere dove lavora,e,che tipo di lavoro svolge all’interno dell’azienda,e, poi chissà dove va ad imboscarsi e, quei poveri infermieri che si fanno in quattro per l’assistenza,devono lavorare anche per lui e,gia lui è leale e trasparenza,e se le cose stanno cosi non so propio a chi votare.mi chiedo, il sig. di pietro lo sa chi sono questi personaggi candidati nel suo partito,o,sono pure per lui tutte chiacchiere e distintivo!

  11. zenone says:

    l’italia è un paese politicamente realizzato…la sinistra ha la vocazione a perdere e perde…la destra a vincere e vince tutto qui

  12. Walter says:

    L’ITALIA FA SCHIFO!!!! W GRILLO

  13. mammanina says:

    sento che l’argentina e la grecia sono più vicini di quanto pensassi!! Poveri noi…

  14. SERGIO says:

    Davvero non resta che Grillo! Peccato che chi afferma che Grillo fa tutto per soldi non considera il fatto che lui di soldi già ne ha a palate e che, a differenza di altri, li dichiara al fisco! E peccato che non considera che tutto ciò che Grillo ha previsto si è puntualmente realizzato! Siamo davvero un popolo di pappagalli….basta che ci danno il calcio, un po di Vespa, un po di Tg1 e qualce trasmissione del c…o e del resto non ci frega, tanto chi non vota per lo psico nano oltre aessere considerato un perdente, è anche uno sporco comunista….ma la marea stà montando…..

  15. Gianfranco says:

    ………….se a vent’anni non sei di sinistra non hai cuore…..ma se a quarant’anni sei ancora di sinistra non hai cervello !!!!

  16. Antonello says:

    Rispondo al Sig.Giuseppe : Avanzo di comiche si sono viste fare solo al PDL . E con tutto il rispetto il Suo sono sicuro che e’ stato … Un’Avanzo di VOTO …
    Ma visto che siamo in Democrazia non la Biasimo ..
    Tanta salute e Belle cose ….

  17. Gaioing says:

    Anche a livello locale è interessante la posizione di denuncia sul caro tariffe nei rifiuti della Lista a 5 Stelle, con Ceriscioli che ha mostrato qualche difficoltà e, speriamo, la Corte dei Conti chiamata in causa.
    Ma quale è il disegno strategico di Marche MS sulla gestione dei rifiuti a Pesaro ?
    E soprattutto… tale disegno è il suo o della maggioranza pubblica rappresentata dal Sindaco ?
    Parlerò di queste tematiche a Camerano (AN) martedi prossimo alle 21, almeno per come le vedo io.
    Io porterò l’esperienza di Pesaro …l’associazione che mi invita mi illustrerà la loro situazione.

  18. robby says:

    A chi ha definto Grillo “un avanzo di cabaret”, vorrei rispondere che le sue intuizioni e le sue previsioni sulla politica italiana sono state tutte puntualmente confermate. Beppe Grillo è una delle poche voci che ancora hanno il coraggio di dire come stanno le cose, in un Paese di politici e finanzieri ipocriti, lestofanti, corrotti, mafiosi, e facce di bronzo. Se lui è un “giullare”, ben vengano questi giullari. Del resto si sa, i giullari sono sempre stati quelli che dicevano la verità. Solo che nessuno li ascoltava.
    Forza Grillo, siamo tutti con te (per lo meno la parte sana del Paese.

  19. antotre says:

    Be’ meglio tardi che’ mai, finalmente hai capito !!!!

  20. Gianni says:

    Grillo ha sempre avuto ragione, il governo sempre torto!! Siamo in mano a una manica di incompetenti che l’unica cosa che fanno è cercare di salvare il culetto del premier!! Ma ogni tanto si guardano attorno per vedere quello che è successo? E sono pure strapagati ladri!!! Ci hanno chiuso le trasmissioni più interessanti per farci sorbire le monchiate che sparano i tg VERGOGNATEVI!!!!!!

  21. gianni says:

    cari italiani avete voluto berlusconi ed ora dobbiamo tenercelo tutti compresi anche i mafiosi del suo partito.per l’italia ormai non vedo piu’ tante speranze.la grecia e l’argentina sono molto vicine!!!!!

  22. daniele says:

    Che tristezza, tutto stà andando a rotoli, non funziona più niente e a nessuno frega. L’informazione è la cosa peggiore che c’è. Vorrei votare per qualcuno di competente ed onesto ma veramente non riesco a trovarne. Quelli predisposti al controllo sono i primi che si intascano mazzette e favori. Avete mai visto un finanziere pagare al bar? Come si fa ad entrare in polizia e carabinieri? E nel nostro bel comune di sinistra?

  23. giovanni says:

    GLI ITALIANI SONO MOLTO PAZIENTI MA SE GLI FACCIAMO PERDERE LA PA PAZIENZA NON DOBBIAMO MERAVIGLIARCI,,, SE NON SI OSSERVA LA CO STITUZIONE SEI FUORI QUINDI SEI IN UN REGIME NE ABBIAMO ABBATTUTO UNO POSSIAMO ABBATTERE ANCHE QUESTO CON I MEZZI ADEGUATI

  24. peter says:

    Ormai non c’è più speranza, l’unica è una guerra, per fare piazza pulita delle menti distorte.
    Che schifo, mai si era arrivati a tanto: sopprimere delle trasmissioni, perchè danno fastidio al padrone. Sì! Avete capito benissimo… al padrone.
    Gente non dovete approfondirvi con l’attualità, la politica sana ed i giornali fuori dal coro, dovete seguire invece i grandi fratelli, le isole dei famosi e non, i sanremi e tutto ciò che tiene il cervello libero e imbalsamato.

  25. SIMO26 says:

    la rabbia piu’ grande e’ che purtroppo contro questi personaggi che dovrebbero solo vergognarsi non puoi’ nulla! Gente che dovrebbe rappresentarci…. vergogna!

  26. Calimero says:

    C’è da vergognarsi. E dire che qualcuno si permette di dire ai giudici ‘vergognatevi’ quando questi fanno nient’altro che il loro lavoro. La verità è che, come si dice in Sicilia, il pesce puzza dalla testa. Cosa ci meravigliamo dell’applauso dei senatori di destra quando c’è, in parlamento e nel governo, gente che rifiuta con opgni mezzo di farsi giudicare?

  27. Andrea zucchi says:

    Dovremo essere pronti a cogliere il momento giusto. La crisi è solo un’occasione per l’establishment per tagliare altri diritti. In Grecia hanno messo una piccola tassa una tantum per chi ha guadagnato più di 100.000 euro nel 2009, una tassa sui beni di grande lusso e…tagliato selvaggiamente pensioni e salari. Quando certi diritti sono persi, sono persi per sempre. La piccola tassa pagata dai benestanti, o dalle banche, viene da questi recuperata come vogliono. Il taglio a pensioni, sanità e stipendi non si riassorbirà mai. Erano nate delle belle proteste in tempo di crisi, come i sequestri simbolici di dirigenti in Francia, o la gente sulle gru, anche in Italia, anche a Pesaro. Questo si sta già perdendo, a parte Termini Imerese, che è comunque uno scandalo industriale ed un buco nero. Allora vogliamo svegliarci tutti e unirci tutti? Si devono cominciare a rivedere i grandi movimenti di massa, forti abbastanza da mettere paura al sistema, non con la violenza, ma col numero e l’organizzazione. Lavorate per questo. Dite ogni queste cose alla gente, fategli sapere che dal 2030 prenderanno come pensione meno della metà dello stipendio. E riprendiamoci le piazze. La protesta si deve sentire. E arrivare alla politica. Invadiamo i partiti. Ma non solo in quello di Grillo, entriamo in tutti, almeno in quelli di sinistra, e diventiamo un virus di cambiamento, controllo e onestà. Facciamolo però. Non chiudiamoci in un partito solo, che è facile da mettere all’angolo.Invadiamo il PD, l’IDV, RC (se qualcuno ha il coraggio anche il PDL!)…

  28. Tiziana says:

    Condivido il commento di Alfred e aggiungo che molti italiani che votavano a destra hanno finalmente aperto gli occhi, persone intelligenti e non vulnerabili al plagio mentale perpetrato dal premier e dai suoi lacchè.
    Mi auguro che tutto questo malgoverno finisca presto e continuiamo ad ascoltare con stima Beppe Grillo e Travaglio, non diamo retta a chi li critica.

  29. serghey30 says:

    Poveretti, veramente fate pena, seguite due personaggi che vi prendono per i fondelli solo per fare euro a palate alle vostre spalle. Siete patetici nel vostro odio (xBerlusconi) e amore (xdue sbruffoni da 4 soldi.

  30. serghei says:

    Il mio commento di critica è stato pubblicato e dopo cinque minuti cancellato, nulla di cui meravigliari da questo sito , gente come Grillo, Gomez , Travaglio e compagnucci vari nemmeno compagni di cimitero li vorrei. Sono semplici furbetti chw pigliano per i fondelli i minus habens prostrati in adorazione dei nuovi magi che portanoloro i doni di cui sono ampiamente dotati: idiozia – furbizia e menzogna .

  31. serghei says:

    per calimero, Non da adesso ma da sempre che dico ai giudici di vergognarsi, ma è inutile, sono delle facce dfi bronzo pronti solo a pretendere dai cittadini danaro e genuflessioni. Mio di liberi da questa gente!
    Si sentono superiori a tutti e pretendono di non iustificare mai il loro operato. RICORDIAMO SCALFARO CON IL SUO “NON CI STO”

  32. serghei says:

    per calimero, Non da adesso ma da sempre che dico ai giudici di vergognarsi, ma è inutile, sono delle facce di bronzo pronti solo a pretendere dai cittadini danaro e genuflessioni. Mio di liberi da questa gente!
    Si sentono superiori a tutti e pretendono di non giustificare mai il loro operato. RICORDIAMO SCALFARO CON IL SUO “NON CI STO” ALLA RICHIESTA DEL PARLAMENTO DI GIUSTIFICARE I 100 MILIONI AL MESE CHE RICEVEVA DAL SISMI, come del resto il suo successore Mancino, e dove è adesso costui? SI VERGOGNINO LORO E CHI DICE IL CONTRARIO.

  33. pietro says:

    Come si sapeva tutto il sistema è malato,Andreotti se aprisse la famosa agenda scopierebbe un casino madornale.La cosa che mi stupisce è che c’è gente che critica i travaglio,i grillo,gomez.Saranno esagerati?, forse, ma quelli che li criicano o sono in malafede oppure è piu probabile gente chenon capisce un emerito ca..o, come si dice decelebrata.Berlusconi è marcio puzza,come del resto quelli della sx sono tali e uguali.

  34. Lina says:

    Concordo con il pensiero di Andrea Zucchi. Bisogna che le persone che hanno ancora valori e diritti da difendere si attivino per creare una fitta rete all’interno delle istituzioni e degli enti di governo, che contrasti il dilagante malcostume e gli interessi privati. Sfida ardua ma non impossibile. Credo che ormai in molti si siano resi conto dello schifo dilagante. Urge coinvolgere i giovani distogliendoli dall’apatia e dal menefreghismo di massa.

  35. mig says:

    considerando che almeno metà del parlamento è al servizio di mafia, ndrangheta, camorra e sacra corona, dico solo che Dio ci aiuti finchè non viene riattivata la ghigliottina come nella rivoluzione di Francia, speriamo.

  36. David says:

    Purtroppo vediamo tutti i giorni troppe storie assurde, intrighi, sprechi, soldi pubblici gettati al vento… Basta vedere Striscia la notizia (e questo ti dice tutto su come siamo messi).
    Soprattutto vediamo sempre meno interesse dei giovani alla “cosa pubblica” che sarà gestita da persone non sempre limpide e corrette ma che non deve smettere di appassionarci. Io non sono qui per dire chi è meglio e chi è peggio, so solo che uno come Grillo non dovrebbe essere preso sul serio su argomenti così importanti come è stato fatto da tanta, troppa gente… Questo si che mi fa cadere le braccia!!!

  37. Vittorio says:

    Uno che si dimette e va a costituirsi, gia’ condannato prima del giudizio come al solito, si presenta in galera, non fugge, non si nasconde, secondo me merita un applauso. Potrebbe essere innocente e imputabile di ingenuita’. Comunque la presunzione di innocenza vale per lui come per tutti. Attenti a fare i Robespierre, anche perche’ sappiamo come e’ finito.

  38. Tiziana says:

    Non siamo noi che dobbiamo vergognarci e nemmeno i giudici, siamo quelli che vogliono il ritorno alla legalità, per porre fine alla cultura del privilegio e ad uno Stato lacerato dalla corruzione e dall’ingiustizia, un male che deve essere estirpato.I giudici, che indagano su mafia e politica e come alcuni giornalisti lavorano per costruire un’Italia diversa, più sana.Non ci sentiamo presi per i fondelli nè da Grillo e nè da Travaglio, semplicemente non siamo drogati di Berlusconismo.

  39. antotre says:

    serghei sei uno st…….o
    molto probabile sei uno di quelli che ancora credono alle fatine, tanto prima o poi ti metteranno nel sacco anche te’, poi tutti insieme magari ci faremo quattro risate.
    TOGLI LE PATATE DAGLIIIIII OOOOOCHIIIIIIII !!!!

  40. Marat says:

    @vittorio
    sappiamo come è finitA infatti, con la rivoluzione e la nascita della repubblica. l’evento più alto nella storia della democrazia occidentale.
    viva l’era del terrore, a morte i re e pure i lacchè.
    voi gente per bene che pace cercate, la pace per fare solo quello che voi volete
    ma se questo è il prezzo vogliamo la guerra vogliamo vedervi finire sotto terra
    ma se questo è il prezzo l’abbiamo pagato
    nessuno più al mondo dev’essere sfruttato

  41. anonimo says:

    Ora ve ne siete accorti? Io me n’ero accorto ancora prima che lo denunciasse Grillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *