“Abusi sessuali su migliaia di bimbi”

By Pereira | Coscienza civile

Ma va là?

Pare che la chiesa cattolica irlandese, scopra ora questi 2.500 (duemilacinquecento) casi fra il 1940 e il 1980 di abusi sessuali di preti su minori.
Pensate che in Italia i numeri siano diversi? Moltiplicateli per la popolazione.
Ma perché stupirsi? Per una indicazione vincolante per i religiosi a cui lavorò a suo tempo anche l’attuale Papa, la norma è che quando in una parrocchia si scopre che un prete abusa di bambini non viene assicurato alla giustizia, bensì viene trasferito in un’altra parrocchia. Dove abuserà di altri bambini, così via fino a quando maturerà la pensione.
Una metastasi.
I cattolici la chiamano Crimen sollicitationis, io la chiamo (oltre che metastasi sociale) sovversione, in quanto pretesa di sovvertire le leggi sello Stato a cui tutti si devono sottomettere, extracomunitari, clandestini e preti pedofili compresi.

Pereira

Like this Article? Share it!

About The Author

Pereira
Della prima parte della mia vita, molti di voi già sapranno grazie ad Antonio Tabucchi, della seconda invece pochi sanno. Per carità, non che ci sia molto da dire ma visto che i ragazzi della redazione insistono... Venni qui dopo un lungo peregrinare da un paese all’altro, fuggendo da quel paese senza libertà che era diventato il mio paese, il Portogallo, negli anni ‘30. Arrivai subito dopo la guerra e mi trovai così bene da decidere di rimanere. La gente allora era accogliente, nel paese si respirava – grazie al clima di dopoguerra – una voglia straordinaria di fare, di ricostruire e anche io diedi il contributo. Oggi si direbbe che lo diedi da “straniero”, da “migrante”. Ma ero poi così straniero, cioè “estraneo” a questo paese? forse no, visto che sono ancora qui e considero questo paese come l’altra mia patria. Vedi anche questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *